Fare shopping a Cortina d'Ampezzo, i migliori negozi

"Struscio in more than shopping" recita una sorta di slogan pubblicitario entrato ormai nell'immaginario collettivo del Bel Paese. Di cosa si tratta? Stiamo parlando delle maratone di shopping a Cortina d'Ampezzo, dove nella frenesia delle viuzze affollate dai fashion victim o semplici passanti ci si "struscia" tra una vetrina e l'altra. Come ricorda il motto sopracitato, però, lo "struscio" non è semplice shopping: questo perché godere del via vai mondano a Cortina D'Ampezzo è ormai un vero e proprio status, un'esperienza al top per il pubblico più modaiolo.
Se negli Stati Uniti, si ricerca un soggiorno esclusivo con carta di credito pronta all'uso in località come Aspen, in Italia non c'è gara: è Cortina la Regina dello Shopping, il salotto buono delle Chiara-Ferragni-wannabe (almeno per quanto riguarda le destinazioni "ad alta quota", s'intende).
Ma cosa rende Cortina D'Ampezzo speciale in ottica di shopping chic? E' chiaro che un pubblico d'élite, con un portafoglio notevole, ricerchi brand e boutique di alta classe.

Innanzitutto è bene precisare che lo shopping di Cortina non si ferma unicamente all'abbigliamento, per quanto ovviamente si tratti del settore più chiacchierato: la moda infatti è il traino dello shopping un po' ovunque nel mondo. In tal senso, va menzionato almeno il Cortina Fashion Weekend, un fine settimana all'insegna del glamour che accoglie più di cento appuntamenti mondani ed è finanziato - in parte - in qualità di sponsor da un brand di culto del Made in Italy come Maserati.

Quali sono le tappe irrinunciabili per un tour dello shopping in quel di Cortina?

Intanto individuiamo gli assi principali nella mappa del glamour sovrapponibile alla conca ampezzana. Quali sono le vie principali dove dirigersi per passare un paio d'ora in compagnia delle migliori griffe sul mercato? Innanzitutto il leggendario Corso Italia, il boulevard principale di Cortina. Poi via XXIX Maggio (più orientata alla shopping per a casa che a quello del corpo) e infine via Cesare Battisti (una specie di isola legate al mondo dello sport).

Sicuramente non si può che partire dalla boutique di Frank Kraler, guru della moda in ottica mondiale. Si tratta sicuramente del negozio più "in" e più caro di Cortina, una di quelle Mecche del fashion dove un "comune mortale" può soltanto contare gli zeri sui cartellini dei prezzi. Aggirandovi per il tempio di Kraler, attraverso rifiniture di pregio in legno atte a dare un tocco montano al location, potrete imbattervi in pellicce e abitini dai prezzi proibitivi. Insomma, tappa per curiosi ma se si tratta di metter mano al portafoglio, come dire... astenersi perditempo.

Il negozio di Brunello Cucinetti invece è famoso per rivisitare in chiave ultra-contemporanea e col giusto coefficiente glamour l'abbigliamento tipico da montagna: particolare e più abbordabile, pur entrando nell'ottica di concedersi un regalo di qualità ma non propriamente economico.

Gli amanti del cashemire segnino in agenda l'indirizzo di Ballantyne, vera istituzione in materiale di abbigliamento caldo e confortevole.

Le Noir invece è il paradiso delle firme luxury, dove potrete rimpolpare il vostro guardaroba a cinque stelle e tanti zero. Cecile è una boutique più sartoriale, attenta anche a proporre una vasta gamma di accessori da abbinare ai look più chic a livello internazionale. A proposito di accessori, merita tutta la vostra attenzione anche il Centro Ottico Igor Ghedina, specializzato in lenti e occhiali, accessorio fondamentale a certe altezze.

Inoltre, a Cortina c'è anche una specie di Centro Commerciale, "La Cooperativa", più chic della media ma comunque per (quasi) tutte le tasche. Insomma, mano al portafoglio: Cortina vi aspetta!

“Cortina è bella per sciare, per passeggiare, e anche per fare shopping.”